martedì 7 dicembre 2010

Mobili in Teak



CARATTERISTICHE DEL LEGNO:
I mobili da noi proposti sono, tutti, in legno Teak ma le caratteristiche e la rifinitura del singolo mobile può variare di volta in volta a seconda che il legno utilizzato sia “Nuovo”, provenga cioè dalle piantagioni ( piantati normalmente 20/30 anni prima ) ed essiccato con sistemi tradizionali, oppure da mobili antichi o, ancora, da tavole di Teak invecchiato naturalmente ed utilizzato quando si voglia dare al mobile una patina particolarmente antichizzata.

COLORI:
In generale vengono utilizzate tinte a base acquosa atossiche ma tali, comunque, da permettere sia la perfetta colorazione del legno sia la valorizzazione della caratteristica venatura del Teak. Per un’opportuna scelta del colore da applicare, vi consigliamo di far riferimento alla nostra carta colori, tenendo sempre presenti le caratteristiche peculiari della collezione da voi scelta.
Vi preghiamo di notare che potranno talvolta aver luogo piccole differenze di tonalità nel colore prescelto: la venatura ed il colore del legno possono variare in base al luogo di origine ed all’età del legname, una caratteristica inevitabile dei prodotti realizzati in legno massiccio.

RIFINITURE:
Ci riferiamo all’ultima mano di rifinitura che viene applicata per proteggere il legno: Le rifiniture più frequentemente utilizzate per i nostri mobili sono:

Teak Oil: adatta prevalentemente a mobile esposti in superfici semicoperte (loggiati, ecc.) o comunque non direttamente esposte agli agenti atmosferici. Il vantaggio di questo tipo di rifinitura sta nella sua facilità e velocità di applicazione. Raccomandiamo di rinnovare l’applicazione di teak oil ogni 3-6 mesi per mantenere ed esaltare le caratteristiche del legno del vostro mobile.

Cera d’Api: la più indicata per mobili da interni soprattutto se realizzati nel colore naturale del Teak o look rustico/primitivo. Viene applicata a mano. Non è resistente all’acqua o all’alcool e può risultare macchiata qualora vi si appoggino oggetti non asciutti (fondi di bicchieri, bottiglie, ecc.).

Gomma Lacca: anche questa una rifinitura tradizionale, applicata a mano, risulta più brillante rispetto alle precedenti. Come la Cera d’Api è indicate in prevalenza per mobili da interni ma di un look più classico. Non è resistente all’acqua e può risultare macchiata qualora vi si appoggino oggetti non asciutti (fondi di bicchieri, bottiglie, ecc.).

COME MANTENERE I VS. MOBILI:

TEAK OIL: strofinare a fondo con un panno morbido, se necessario, anche inumidito. Lasciarlo asciugare tutta al notte. Rinnovare l’applicazione di Teak Oil ogni 3-6 mesi. Per restituire al Teak il suo originale colore biondo, lavare la superficie con una soluzione leggera di candeggina, o passare con carta vetrata per legno (carta 180-250), far asciugare e applicare nuovamente il Teak Oil. Qualora esposto agli agenti atmosferici il Teak tenda ad opacizzarsi naturalmente con passare del tempo. N.B  Prima di applicare il Teak Oil, assicurarsi che il mobile sia pulito ed accuratamente asciugato.

GOMMA LACCA: pulite il mobile passando con un panno morbido la Cera D’Api Neutra o dello stesso colore del mobile. Se il mobile è stato graffiato potete passare della carta vetrata per legno (carta 250-260) e, successivamente applicare nuovamente la Gomma Lacca con un Pennello. Qualora il mobile abbia bisogno anche di essere ringiovanito, dopo la scartatura applicate della tinta (possibilmente a base acquosa) dello stesso colore del mobile; lasciate asciugare per 1-2 giorni e quindi applicatelo Gomma Lacca.

CERA D’API: pulite il mobile passando con un panno morbido la Cera D’Api Neutra o dello stesso colore del mobile. Lucidate il mobile quando la cera si sarà asciugata. Nel caso il mobile sia sgraffiato o abbia perso il giusto tono, scartavetrare leggermente la parte che volete trattare (carta 250-260) e quindi applicate della tinta (possibilmente a base acquosa) della stessa tonalità del mobile; Far asciugare per 1-2 giorni e quindi passare la cera D’Api..

N.B.
Azione degli agenti atmosferici.
Ogni pezzo di Teak è unico e possono presentare  tonalità leggermente diverse quando nuovo. Se lasciato in ambienti esterni, il Teak si opacizzerà ad opera degli agenti atmosferici assumendo la tipica tonalità del Teak esposto all’esterno. Il legno può, comunque, essere restituito al suo colore originario trattandolo con l’apposita carta vetrata o lavandolo con getto di acqua ad alta pressione..

In ambienti interni, come il legno invecchia ed essendo materiale organico, potrebbero verificarsi piccoli movimenti naturali del legno a causa dei cambiamenti della temperatura e dell’umidità dell’ambiente: questo è dovuto essenzialmente al fatto che il legno “respira”senza comportare reali cambiamenti nella struttura e alla resistenza del mobile.
Consigliamo, tuttavia, di non porre mai il vostro mobile in Teak in prossimità a fonti di calore di qualunque genere (caloriferi, stufe, caminetti, ecc.) o a getti diretti di aria condizionata e di nutrirlo regolarmente con della Cera d’Api Neutra.
Eventuali piccoli “difetti” sono parte della manifattura artigianale del mobile.

1 commento:

  1. Thank you for sharing the info. I found the details very helpful.

    nolvadex

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...